21 Luglio 2022
RACCONTI, TRA STORIA E TRADIZIONI, NELL’ITALIA RURALE TRA I DUE MILLENNI

Saranno le donne coltivatrici nel loro ruolo di imprenditrici fuori dal comune, con la capacità di esprimere l’emancipazione femminile fuori dagli stereotipi e interpretare con intelligenza e modernità la cultura e la tradizione della loro terra, le protagoniste dell’incontro “Racconti, tra storia e tradizioni, nell’Italia rurale tra i due millenni” promosso da Coldiretti Modena con Coldiretti Donne Impresa, in programma domani venerdì 22 luglio 2022 ore 18,00 - Villa Forni a Cognento in Stradello Piradello 84, in occasione di Trebbiamo, la festa della trebbiatura con rievocazioni agricole, musica, cibo, mostre e laboratori per bambini.

Nel corso della serata Nunzio Primavera, giornalista e scrittore, rispondendo alle sollecitazioni di Luca Borsari, presidente della Coldiretti di Modena e di Sonia Gherardini responsabile di Coldiretti Donne Impresa Modena, presenterà il nuovo libro “Giove Ionico – storie tra sismi e amori” che narra le vicende della ‘mitica’ famiglia d’Asaro e di una terra meravigliosa e difficile come la Sicilia, e “L’Oliveto delle monache” romanzo dedicato alla intraprendenza rosa, vero traino del cambiamento in agricoltura.

 Nunzio Primavera, siciliano, è giornalista esperto sui temi sindacali, economici e agroalimentari. Fin dagli anni Settanta in Coldiretti è stato assunto dal fondatore Paolo Bonomi e ha lavorato al fianco di tutti i presidenti della Coldiretti. Ha pubblicato, tra gli altri, «La gente dei campi e il sogno di Bonomi», «La terra restituita ai contadini», «Sacre & Profane. Viaggio tra cibi e fede nell’Italia delle sagre», «L’oliveto delle Monache» e «Giove ionico»

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi